La Storia della nostra banda musicale…

Il 9 marzo 1923 venne fondata la banda musicale cittadina “Giacomo Puccini”, promossa e organizzata da Antonio Fiorentino, Amedeo Lucia, il dr. Benigno Trapasso e il maestro Francesco Camillo Mauro, membri del Comitato Direttivo fondatore. In seguito, nel direttivo entrarono Raffaele Cianflone Mottola, Andrea Masi e il dr. Giuseppe Caligiuri.

I maestri direttori tecnici furono in ordine: Vincenzo Basile, Giuseppe Sangiovanni, Ulisse Carmosino; in ultimo la banda fu diretta dal maestro Antonio Fiorentino, che ne era stato sottocapo.

Gli allievi fondatori furono: Giuseppe Grande, Pasquale Cosentino, Antonio Cantafio, Giovanbattista Cianflone Mottola, Donato Giacinto Graziano, Giuseppe Cantafio, Giuseppe Scarpino, Raffaele Cosentino, Carmelo Rossi, Antonio Fiorentino fu Pietro, Francesco Pingitore, Antonio Fiorentino di Alfonso, Romolo Lo Scerbo, Tommaso Gagliardi, Pasquale Fiorentino, Giuseppe Mauro, Modesto Trapasso, Giuseppe Aiello, Basilio Falvo, Francesco Lo Schiavo, Tommaso D’Amico, Giuseppe Fiorentino, Gaetano Anania, Giuseppe Romeo, Gregorio Grande, Antonio Grande, Antonio Maruca, Tommaso Fiorentino, Pasquale Scerbo, Francesco Scerbo, Giuseppe Angelo Falvo, Raffaele Giuseppe Anania, Amedeo Lucia, Francesco Cianflone, Alessandro Grande. A questi fecero seguito: Giuseppe Falvo, Pasquale Cianflone Mottola, Giuseppe De Santis, Saverio LoSchiavo, Antonio Masi, Martino Romeo, Leopoldo Masi, Domenico Cianflone, Pasquale Falvo, Domenico Cantafio, Giuseppe Cantafio, Pasquale LoSchiavo, Francesco Mauro.

Purtroppo l’avvento della Seconda Guerra mondiale dapprima e l’emigrazione poi, resero difficile continuare. Nel corso della sua esistenza, la banda musicale si esibì in varie città, tra le quali: Catanzaro, Nicastro, Tiriolo, Serra San Bruno, Pianopoli, Pizzo Calabro, Serrastretta, Settingiano, San Pietro Apostolo, Caraffa e in tanti altri piccoli centri come: Angoli, Migliuso, Vena di Maida, ricevendo applausi e riscuotendo successo in ogni posto visitato.

Tra i migliori suonatori della banda meritano una menzione speciale: il clarinettista Raffaele Anania; il flicornettista Basilio Falvo, i cui squilli entusiasmavano l’uditorio; Giacomo Cosentino, ottimo clarinettista che proseguì la propria carriera in note bande nazionali, in bande militari e perfino in una banda militare canadese in Germania, terminando la sua carriera nella città di Montreal, dove si trasferì.

Dopo circa 80 anni dalla sua fondazione, la banda musicale ha ripreso vita e nel 2000 è stata inaugurata come “Associazione Bandistica Culturale Città di Amato”, grazie alla volontà e alla passione di Giacinto Guzzo, capobanda e presidente dell’associazione, e degli altri soci fondatori Camillo Cappellano, Raffaele Torchia, Francesco Baldassarre, Pietro Cappellano e Domenico Scarpino. Insieme a loro il maestro Giuseppe Caruso da tanti anni prepara e dirige con serietà e responsabilità i suoi allievi.

Alcune foto…

Vuoi vedere altre immagini? Guarda la nostra Gallery! 

Vai alla gallery

Contatti

I nostri Sponsor